A cavare storie dai buchi dei Muri. 6 Febbraio 2019, Parco della Cittadella

I muri sono segni di confine, di linee marcate, ma sono anche porte, un aprirsi negli spazi lasciati. I buchi e le crepe nel muro permettono di guardare “oltre” e di vedere ciò che spesso rimane celato, ascoltare suggestioni, trovare spazi da riempire di “bello”. Abbiamo “cavato” dal muro storie di folletti con il corno magico di Massimo Montanari e abbiamo riempito questi stessi buchi e crepe con semi che saranno fiori e, in primavera il muro sarà un luogo fiorito.

Seminiamo speranza, seminiamo bellezza… male non fa.